CdS Atto Primo!

89 maglie arancio-verdi (in mezzo alle quali c’erano 13 allieve e 8 allievi) che hanno coperto complessivamente 135 gare, senza contare la presenza di allenatori, genitori e amici.

La Studentesca Andrea Milardi Rieti ci ha superato di qualche unità in termini di maglie (in termini di prestazioni di pane ne dobbiamo mangiare ancora tanto…), ma la nostra presenza è stata forte e colorata come non mai.

Il CdS è, come sempre, l’appuntamento principe per una squadra, l’occasione per mettere a frutto il lavoro fatto nei mesi e metterlo a servizio, oltre che per se stessi, anche per gli altri, ritrovandosi insieme.

E’ con questo spirito che sono uscite nell’occasione prestazioni di valore fatte con il desiderio della condivisione.

Che dire della 4×100? E’ nata con questa tensione e il risultato finale, 40”70 miglior tempo d’Italia e nuovo record sociale, vale sicuramente doppio! Complimenti a Thomas Manfredi, Francesco Basciani, Francesco Rossi e Fabio Tardito per il grande affiatamento dimostrato e ai loro allenatori Gianni Lucarelli, Renato Bonello ed Eugenio Mattei che ne stanno guidando e assecondando la crescita.

A completare il festival della velocità Thomas ha siglato la quarta prestazione italiana del week end dei cds sui 200 (21”46 a un centesimo dal terzo che aveva 2mt di vento in più, oltre a un buon 10”76 sui 100) e Basciani l’ottava (21”57), ma dietro Fabietto (21”95) e Matteo Iachini (22”07) non sono stati da meno.

Il miglior risultato delle ragazze è venuto da Giulia Ceribelli sui 400hs: 1’03”06 vuol dire quasi quattro secondi di miglioramento e l’attacco, rimandato di poco, al record sociale di Vanessa Palombini! Grande Giulia (ora ti aspetta il giavellotto però)! Ottima anche la 4×100 assoluta (Federica Falchetti, Alessia Mosca, Sabrina Gnisci, Giulia Lattanzi) con 50”01 ancora migliorabile! Brave anche Lattanzi e Falchetti sui 100 e Sabrina sui 200, ma ancora dobbiamo buttare giù qualche decimo, magari con un vento più clemente.

Superano gli 800 pt di tabella anche gli junior della staffetta veloce (Barbieri, Centracchio, Pietravalle e Catalano) assemblata sui blocchi di partenza.

Nei 400 Sabrina Gnisci sigla la sua terza migliore prestazione di sempre sui 400 (59”03), mentre i maschietti, Colombi a parte vicinissimo al personale, non brillano come da abitudine sul giro di pista. Rossi rimanda l’acuto a migliori occasioni e Gioele Catalano, in spinta sul finale, deve ancora trovare il coraggio di partire da velocista e non da ottocentista!

Sprinter a parte sono ottime le prestazioni dei nostri veri ottocentisti, con la volata fratricida per la vittoria tra Mohamed Zerrad e Cristiano Colombi risolto a favore del primo per un centesimo (1’53”44)! Ma anche Matteo Pacenza non sta a guardare e, in scia ai due, coglie il PB con 1’54”61. Bravo anche Emiliano Esposito giunto finalmente ad assaporare i frutti del lavoro, che ha siglato i personali su 800 e 1500 (ma ora parte militare, auguri!). Victor Curcuianu perde lo sprint per la vittoria ma abbassa di 4 secondi il personale sui 1500, mancando di un’inezia il minimo junior.

Il mezzofondo veloce femminile è sulle spalle della junior Silvia Ruggiero, bella sorpresa sugli 800 e brava anche sui 400, ma Federica Coppola non fa mancare il suo apporto sui 1500, seguita dall’agguerrita coppia Fabrizi-Palamara.

Nel mezzofondo prolungato sempre Elisa Palamara comincia ad abituarci bene tornando sui tempi di 10 anni prima, mentre i maschi beneficiano dell’apporto dell’esperto Emiliano Catullo, nostra new entry, rimandando agli esami di riparazione Francesco Mammucari.

Nei salti Arianna Musu fa una serie tutta sopra i 12 mt di triplo, ma l’acuto per il personale non arriva, così come per l’allieva Stella Vacca nel lungo (5.37).

Filippo Morseletto viene dato in palla sul triplo ma la giornata non è ancora quella buona e si deve fermare poco sopra i 14mt. Lorenzo Lucarini nel lungo fa tre salti utili per portare un 6.28 migliorabile.

Sempre nei salti Carla Pedone si conferma a 1.60, con una gestione di pedana più convinta, e Giulia Crivelli torna sull’asta con 2.70.

I maschi si devono accontentare dell’eclettismo dell’allievo Edoardo Berardelli che arriva al personale con 1.60, in attesa di trovare un saltatore in alto vero.

Negli ostacoli bassi erano attesi i due junior Alessandro Pietravalle e Luca Barbieri, autori di due buone prove (56”87 e 57”28), ma non ancora al top della condizione. Ci riproviamo domenica prossima.

L’altra junior Arianna Berrè, incocciando qualche ostacolo qua e là, cresce bene su 100hs e 400hs.

Nei lanci contiamo sempre sul martello di Fabrizio Scipioni. Fino a quando si diverte ne beneficiamo anche noi! Stavolta sono quasi 48 mt in una giornata in cui non si sentiva a suo agio. Esordio societario anche per il decathleta Gabriele Bucciolini, con il giavellotto scagliato a 51.35, mentre Cecilia Lozzi si ferma a 36.21.

Martina Consoli supera di poco i 30 mt di martello, ma rimane due metri sotto il suo fresco personale e ci prova anche con il disco, mentre a Chiara Paternostro va l’ingrato compito di coprire generosamente il peso.

Impossibile citare tutte le prestazioni del week end, condite tra l’altro da diversi primati personali, vanno tuttavia ricordate tutte le allieve e allievi che hanno dato grande prova di compattezza in funzione dei prossimi cds di specialità.

Stella Vacca a parte, protagonista su lungo e staffetta,  si sono ottimamente comportate:

Alessia Mosca, Anna Nesteruk, Anna Zuinisi (inserita in una buona 4×400 assoluta con Coppola, Ceribelli e Ruggiero), Lavinia Corsi, Giulia Azzarello, Laura Fontana, Alessandra Cravagno, Federica Parruccini nella velocità

Francesca Giusti su lungo e triplo

Alexandra Marcks e Lavina Cedrola nel mezzofondo

Silvia Di Rocco e Silvia Blasetti nei lanci

 

Tra gli allievi il migliore è Andrea Flati su 200 e 400 ma si sono ben battuti anche:

Andrea Scocco sul lungo

Andrea Stanziale ed Edoardo Berardelli sui 400

Marco Musacchio e Lorenzo Arbolino nel mezzofondo

Federico Fracassini Serafini e Davide Carneri nella velocità.

Gli appuntamenti non mancano! Prossimo week end con gli allievi/e e quello dopo ancora con la seconda fase dei cds assoluti.

E se volete, il 26 maggio organizziamo anche una cena (pubblicità su gruppo e sulla pagina)

Come vedete non ci annoiamo mai!