Atleta del mese: Luca Barbieri

????????????????????????????????????

Luca Barbieri è l’atleta del mese di ottobre!

L’allievo di Vincenzo Iacoangeli si è messo a disposizione della squadra, quarta classificata a L’Aquila nella finale interregionale, nel getto del peso e nelle due staffette, ben figurando su queste ultime.

Luca aveva tutte le credenziali per gareggiare nelle gare di velocità o nei 400hs ma il suo sacrificio nel coprire una gara non sua merita senz’altro un premio! D’altronde la nostra scelta, oltre ad essere legata alle prestazioni e all’impegno profuso per migliorarsi, tiene sempre conto dell’attaccamento alla squadra e del mettersi a disposizione per gli altri.

Luca, per chi non lo conoscesse ancora, è al suo primo anno di categoria. Nel 2014 è stato il terzo cadetto d’Italia nei 300hs, con la prestazione di 39”75. Ai campionati italiani si è piazzato secondo dietro il trentino Elia Campestrini, in una finale combattuta che ha visto il vincitore migliorare il suo primato personale e Luca ripetersi sui suoi tempi migliori, dopo una batteria già tirata.

L’esordio nella categoria superiore è stato promettente: nelle gare indoor ha migliorato di oltre due decimi il suo personale sui 60, scendendo a 7”35 e sui 200 indoor, ad Ancona, ha avvicinato il suo primato all’aperto correndo in 23”62. Ma la stagione all’aperto è stata meno fortunata, contrassegnata da un infortunio che ha limitato non poco le sue prestazioni.

Perciò il rientro è stato gestito con calma dal suo allenatore Vincenzo e le uscite in pista centellinate, mentre il suo compagno di allenamento Lorenzo Centracchio, sul quale forse si nutrivano minori aspettative di risultato, metteva a segno grandi miglioramenti fino a raggiungere il pass di partecipazione ai campionati italiani allievi sui 110hs.

Minimo di partecipazione raggiunto anche da Luca, ma in ritardo! Il suo 58”47 nei 400hs è arrivato solo nel mese di settembre, a giochi fatti, e gli ha consentito di vincere il titolo regionale di categoria davanti al compagno Alessandro Pietravalle, mentre il compagno di allenamento Centracchio si prendeva quello dei 110hs, sempre davanti ad Alessandro. La prestazione di Luca sui 400hs non è stata però sufficiente a scalzare la leadership stagionale di Alessandro, capace di correre in 58”28 nel mese di giugno.

Qualche cosa in più di Luca: frequenta con profitto il liceo Scientifico, si allena nel campo di Ariccia, non proprio un impianto gioiello in termini di strutture e pavimentazione. L’impegno è di 6 volte a settimana e alla domanda “ti pesa allenarti così tanto? L’allenamento ti ruba il tempo per vedere gli amici?” la risposta è stata “ma io li vedo gli amici!”. Beata gioventù!

A dire del suo allenatore Luca è un animale da gara! Quello che nasconde in allenamento, dove Lorenzo spesso gli tira il collo, esce con tutta la carica agonistica in gara, dove riesce a tirar fuori energie nascoste. L’ultima immagine della stagione lo vede steso in terra dopo una impegnativa ultima frazione della 4×400, chiusa dai ragazzi con un ottimo 3’30”36.

Siamo sicuri che il 2016 sarà l’anno della riscossa di Luca. Un anno, come direbbe il suo coach, da “Sbam!”.

DSC_0182

????????????????????????????????????