Un lungo week end di cross e indoor

Week end ricco di appuntamenti con la prima fase del cross regionale e le indoor di Ancona e Roma.

Partiamo dal cross di Ariccia dove, su un percorso impegnativo battuto dal vento, abbiamo avuto tanti dei nostri a gareggiare.

Prendiamo il via col più giovane, il ragazzo Luca Maranto, autore di una prova volitiva che l’ha portato al terzo gradino del podio, dopo aver occupato a lungo la seconda posizione. Peccato per un’incertezza alla fine del percorso che non l’ha messo in condizioni di giocarsi come si deve la volata. Ma avrà modo di rifarsi presto.

Tra le cadette Alexandra Marcks giunge al 15° posto, ma non è lontana dalle posizioni che contano, sempre tenendo conto che tante di queste ragazze sono già “allenate” con carichi da grandi bruciando le tappe.

L’allievo Victor Curcuianu perde la volata per il sesto posto nella gara di 5 km, ma dà buoni segni di crescita. Non è amante dei cross, anche per la distanza da coprire, ma si metterà presto in luce in pista sulle gare più corte. Dietro di lui fanno l’esordio in arancioverde, provenienti dai nostri centri, Lorenzo Arbolino e Marco Musacchio, gettato nella mischia nonostante la poca preparazione. Grazie a loro siamo al settimo posto nella classifica di società.

Ritorno in gara delle allieve con Lavinia Cedrola, al primo anno di categoria, che giunge 17a occupando la prima metà della classifica.

Tra gli junior, nella gara di 8 km, da salutare l’arrivo di Francesco Mammucari, proveniente dal gruppo di Velletri allenato da Sandro Bellucci, che coglie un brillante quarto posto, dopo una gara corsa con grande regolarità. Due posizioni dietro Matteo Pacenza che non digerisce i troppi km. Il nuovo arrivo Niko Blasi e Giovanni Castellani completano l’arrivo rispettivamente al 24° e 25° posto.  In classifica siamo terzi alle spalle di RCF e Lazio, alla nostra portata.

Nella gara più lunga, il cross senior di 10km, emergono i nostri più forti punti di miglioramento. Gabriele Caroli parte in maniera troppo generosa, e cede gradualmente giro per giro chiudendo 27°. Dietro di lui Fabrizio De Martini al 34° posto prova a rimontarlo chiudendo a una ventina di secondi da lui. Il nuovo arrivo Francesco Visentin parte bene ma cala alla distanza chiudendo 61°, seguito dai master OrazioSmith e Paolo Santonocito. Alessio Prato, tradito ancora dal ginocchio, e Andrea Rampa, ancora non pratico con i ritmi della corsa (da buon marciatore) si ritirano. In classifica siamo solo noni, con poche speranze di rimonta nei primi 5 posti che ci darebbero diritto alle finali nazionali.

Puntiamo comunque a una buona staffetta di cross, cercando di ripetere la buona prestazione dello scorso anno.

Nelle gare al coperto di Roma sono andati in scena i piccolissimi della Campidoglio con ottimi risultati.
Tra le ragazze Eugenia Tosatti è  giunta 16a nei 60 mt e 9a nel lungo rispettivamente con 9”86 e 3.47; Alessandro Gemma è giunto 8° nei 60 e 5° nel lungo con 9”84 e 3.60. Tra gli esordienti A Cristian Pierdet è 5° nei 50m (8”73) e 8° nel lungo (3.21). Infine tra gli esordienti B Girogio Stanziale ottiene due secondi posti, nelle stesse gare, con 9”26 e 2.93.

Passando ai grandi in scena ad Ancona, Ilaria Romagnoli fa l’esordio con i nostri colori con un balzo di 4.96 nel lungo che le vale la nona posizione. Rossi, Tardito e Ceruti si cimentano sui 60 mt con rispettivamente 7”08, 7”09 (tempi ottenuti in finale) e 7”38. Complimenti a Francesco Rossi, al personale. Fabio si rifarà più avanti, una volta smaltito il carico di lavoro.

Infine eravamo presenti anche al trofeo Lidense dove Andrea Mestre, in preparazione per distanze più lunghe, ha coperto i 15 km del percorso sotto la media dei 4’.