Cds – ci siamo!

Abbiamo appena finito di compilare i moduli di autocertificazione dei risultati ai fini dei campionati di società. Ci tocca un po’ di noiosa parte burocratica dopo le belle giornate di gara di Rieti, che però ci riserva un altro elemento di piccolo orgoglio per quello che siamo riusciti a fare quest’anno.

Tanto per cominciare le ragazze hanno collezionato 14.949 punti, oltre 400 punti in più rispetto allo scorso anno, e il quarto posto nella classifica regionale, con un miglioramento di due posizioni.

I maschietti 16.851 punti, oltre 300 in più rispetto al 2015, e il terzo posto regionale che l’anno passato era occupato dalle FF.GG. Simoni.

Perciò va fatto un applauso a tutti quelli che hanno contribuito con il loro impegno e il loro entusiasmo al raggiungimento di questo primo traguardo intermedio. Oltre a tutti gli atleti, che normalmente trovano il loro nome in queste pagine, a tutti gli allenatori, vera spina dorsale della società.

Ma veniamo alle gare: dei risultati di sabato abbiamo già letto, perciò cominciamo con i 400hs di domenica che ci riservano la sorpresa, ma non troppo per chi l’ha visto gareggiare nelle fasi precedenti, di Samuel Lonero che vince il titolo regionale assoluto con il nuovo primato personale di 55”45, che costituisce anche il minimo di partecipazione ai Camp.Italiani promesse. Samuel sta trovando sempre più convinzione, perciò la crescita, guidata dall’esperto Dario Corona, non si può certo fermare qui! Stessa gara per Giulia Ceribelli che sigla il suo nuovo personale con 1’06”83, ma il coach Giovanni Longo era lontano, perciò dovrà presto essere migliorato in sua presenza! Francesca Delon abbandona i lanci, dove non si è dichiarata soddisfatta, e si getta (agonisticamente parlando) anche lei sugli ostacoli con una bella vittoria nella sua serie con 1’10”40. Nei 400hs allievi Luca Barbieri, non si sa perché, viene schierato in seconda serie e non libera i suoi cavalli, perciò, dopo una prima parte di gara tranquilla, il crono si ferma sopra i 58”

Poco dopo Thomas Manfredi vince il titolo regionale sui 200 metri con un ulteriore miglioramento del suo crono, portato a 21”54, a sopravanzare di un centesimo la prestazione siglata da Fabio Tardito nella prima fase. La caccia a Basciani, non presente domenica, continua! Francesco Rossi corre bene per due terzi di gara cedendo un po’ nel finale e si deve accontentare di 22”01. Nella serie successiva vince Gioele Catalano che lima il suo personale portandolo a 22”82, in attesa di sparare le sue cartucce migliori agli italiani allievi sui 400. Francesco Love Vinci denuncia qualche problema di tenuta e gli arriva dietro con 23”04, dopo averlo affiancato per buona parte della gara. Sempre tra gli allievi ancora un miglioramento per Andrea Flati con 23”77, di un centesimo avanti a Lorenzo Dobrovich. Bravo anche Dario Tomassi che manca di poco il suo personale datato 2010 con 23”29.

Le ragazze erano schierate con ben 8 atlete capitanate da Sabrina Gnisci (26”63) e Giorgia Gagliazzo (27”28). Dietro di loro c’erano ben sei allieve! La migliore è stata Laura Fontana con 29”01, le altre hanno fatto in molti casi il loro esordio in pista perciò citiamole in ordine di arrivo: Rachele Habib, Giulia Carpani, Ludovica Martinelli, Irene Gioia e Vittoria Fani Ciotti. Se la voglia continuerà arriveranno anche i tempi!

rieti_20160605-04-1488

Giulia Ceribelli – foto di Michele Fortunato /trackarena.com

Si passa sulle pedane dove Giulia Ceribelli, cambiate le chiodate, va a vincere il titolo regionale del giavellotto con 41.14. Vittoria e prestazione le consentono di partecipare ai Campionati Italiani assoluti. E vai Giulia

Liliana Iafigliola non è da meno e si va prendere il titolo del lungo con 5.73 e il pass per gli italiani. Brava anche Liliana a recuperare una partenza di stagione incerta.

Si arriva agli 800 metri maschili con Federica Coppola che fa un passo avanti rispetto alla fase precedente con 2’16”84. Dietro di lei cresce la junior Francesca Fabrizi che va a vincere con un finale straripante la seconda serie in 2’28”85. Lascia circa 4” alla seconda che le era poco avanti a circa 150 mt dalla fine.

Brava anche Daniela Cecchetti e l’allieva Lavinia Cedrola che abbassa di oltre sette secondi il personale.

Gli 800 metri maschili hanno visto una bella prima serie scoppiettante che ha messo in evidenza Mohamed Zerrad, con la volata che è diventato il suo segno distintivo. Non ci sta a lasciare la leadership sociale a Colombi e prova ad insidiarlo con il suo nuovo PB portato a 1’52”48, che gli è sufficiente per riprovarci agli italiani assoluti.

Anche Francesco Visentin continua la sua crescita e arriva a 1’57”32, sopravanzando Michele Visconti. Ragozzino rimanda l’attacco ai due minuti. L’allievo primo anno Andrea Stanziale, proveniente dalle nostre Scuole di Atletica, ci fa una sorpresa andando a tirare e dominare in solitaria la sua serie con l’inatteso crono di 2’08”74. E pensare che la volta prima aveva corso in 2’21”41! Bravissimo Andrea e il suo allenatore Giovanni Lo Giudice che ce lo ha tenuto nascosto fino ad ora.

Elisa Palamara si prende sulle spalle la fatica del 5000 mentre noi spupazziamo il suo piccolo Fabio. Il suo  19’31”86 porta punti alla causa e manca di poco la vittoria nel nucleo familiare, considerato che il cognato Roberto fa poco di meno.

Per finire la 4×400 femminile che parte con obiettivi ambiziosi (il minimo di partecipazione agli italiani), ma la scarsa concorrenza, per usare un eufemismo, frena le ragazze che si devono accontentare di 4’06”49. Brave lo stesso Marta Albano, Federica Coppola, Agnese Ananasso e Sabrina Gnisci. Campionesse regionali!

http://www.fidal.it/risultati/2016/REG10865/Index.htm

rieti_20160605-04-992

Liliana Iafigliola – foto di Michele Fortunato /trackarena.com

rieti_20160605-04-1308

Mohamed Zerrad – foto di Michele Fortunato /trackarena.com

Arrivederci al prossimo appuntamento di Bressanone dove le nostre e i nostri junior e promesse venderanno cara la pelle!