Rieti in chiaro scuro

Si concludono a Rieti i campionati italiani assoluti. Il capoluogo sabino ha ospitato dopo un bel po’ di anni la manifestazione piu importante del panorama nazionale, dove non sono mancate prestazioni di livello mondiale: i 2.36 metri saltati dall’ormai affermato Gianmarco Tamberi, il 20.31 sui 200 metri dell’astro nascente Desalu Eseosa e soprattutto lo strabiliante record italiano corso da Matteo Galvan nei 400 metri in 45.12 sono solo alcuni dei grandissimi risultati che hanno condito il weekend di gare.

Purtroppo il clima da grandi performance non contagia i nostri atleti a parte un paio di casi. Ed è proprio da questi ultimi che iniziamo il resoconto delle gare, ovvero dalle ottime apparizioni di due promesse, Cristiano Colombi e Thomas Manfredi. Il primo continua a giovare del cambio di allenatore abbassando ancora il PB sull’800 a 1.50.35, che significa record sociale assoluto, il secondo, in una gara dal contenuto tecnico elevatissimo come i 200, mette in regola atleti di primo livello correndo in 21.41, personale di oltre un decimo. Nelle stesse gare dei sopracitati Cristiano e Thomas, non brillano Mohamed Zerrad che chiude in un discreto, per lui, 1.53.60 e Fabio Tardito, ultimo in batteria con 21.76.

Rieti 24/06/2016 Campionati Italiani Assoluti di Rieti 2016 - foto di Giancarlo Colombo/ A.G.Giancarlo Colombo

Anche Liliana Iafigliola non ingrana in pedana con una sola misura regolare a 5.39 metri, a quasi mezzo metro dallo stagionale, e due salti nulli. Pessimo invece il riscontro cronometrico per Matteo Iachini, che si presentava a Rieti consapevole della forma non ottimale dovuta a un fastidio muscolare che lo attanaglia da settimane; 48.87 il suo tempo finale, superiore persino al personale che aveva da allievo.

Arriviamo ora alle gare con maggiori aspettative di piazzamento, le staffette maschili. Dopo tantissime soddisfazioni la 4×100 subisce un duro colpo morale, l’errore al secondo cambio infatti impedisce al quartetto formato da Morseletto-Tardito-Rossi-Manfredi di giungere al traguardo. Il rammarico, oltre che per il bronzo conquistato con un tempo alla portata, è per l’ennesimo tentativo fallito di agguantare il record sociale assoluto, mai vicino come ora. La 4×400 formata da Tardito-Rossi-Manfredi-Iachini non incappa in errori di percorso ma il quinto posto complessivo col tempo finale di 3.14.11 non soddisfa per niente i ragazzi, consapevoli di valere molto meno.

Francesco Rossi

Rieti 26/06/2016 Campionati Italiani Assoluti di Rieti 2016 - foto di Giancarlo Colombo/ A.G.Giancarlo Colombo

Rieti 26/06/2016 Campionati Italiani Assoluti di Rieti 2016 – foto di Giancarlo Colombo/ A.G.Giancarlo Colombo