Incontri piacevoli

Domenica 19 marzo si è svolto a Roma il RADUNO dell’ ACSI CAMPIDOGLIO PALATINO, evento atteso da molti, tenuto periodicamente. In questa occasione tutti i membri della società si riuniscono per passare una giornata insieme, dove non vengono mai a mancare momenti splendidi.
Lo sfondo della giornata erano le terme di Caracalla (sede della Campidoglio), immerse nella Roma antica.
Alle 10.00 tutti al campo per i saluti ai vecchi membri e la presentazione dei nuovi. Non potevano mancare il discorso inimitabile del presidente Marco Giangrande e le perle di saggezza dei nostri grandi tecnici (Gianni Lucarelli, Giovanni Lo Giudice, Renato Bonello, Marco Testero, Elisa Palamara, Giovanni Longo, Marisa Masullo, Vincenzo Iacoangeli, Paolo Tetto, Federico Losani, Barbara Caridi, Antonella Garrone, Armando Martini, Rodolfo di Gaetano e Fabio Grassi sperando di non aver dimenticato nessuno.)
Dopo un bel riscaldamento si è iniziato a percepire lo splendore di una società famiglia, capace di creare con poche risate un clima piacevole. E una famiglia così ampia non si fa mancare niente, dalla serietà nei lavori alla goliardia tra compagni di squadra.
Alla partenza dei 100 metri vediamo Rambotti, Masullo e Iacoangeli dare grande dimostrazione di tecnica fra gli ostacoli, sull’arrivo si posizionano le punte di diamante della velocità campidoglina guidati da tecnici di rilievo come Gianni Lucarelli, Renato Bonello e Giovanni Lo Giudice.
In pedana Giovanni Longo coordina gli atleti come un direttore d’orchestra, e tra risate e CLAP abbiamo assistito a grandi salti, nonostante fosse solo un allenamento. Nella lingua di tartan riservata al giavellotto c’era Paolo Tetto che non curante della sua giovane età allenava con la sicurezza e la meticolosità di un grande tecnico.
Nelle curve non potevano mancare le discipline dove la stessa Campidoglio si è più volte confermata tra le migliori d’Italia, le staffette. Sotto l’occhio vigile ed esperto di Marisa Masullo (che vanta esperienze personali olimpioniche) sono i CADETTI i protagonisti. Nella mezzaluna gli atleti seguiti dai tecnici esperti come Flavio Rambotti si dilettano nel salto in alto. Mentre nella zona lanci era Barbara Caridi a fare da mentore.

Il campo è al completo, dai cadetti fino ai master, colorando di arancio verde quel tartan rosso. La Campidoglio splende mostrando tutti i suoi gioielli insieme.
Dando un’altra lezione di umiltà e semplicità la mattinata passa.
E alla fine si può procedere con il banchetto. Cibarie da tutto il Lazio, specialità di ogni tipo, la mano esperta dei nostri genitori in cucina non lascia commenti. Il tempo di fare una doccia che le giovani leve già fanno piazza pulita di carne e pasta, ai più grandi rimangono i rustici e le torte che di certo non lasciano delusi.

Un ringraziamento alla dirigenza, che non si risparmia per far passare una giornata a grandi e piccini in un ambiente pulito e puro come quello dell’atletica. E a Claudio Petrucci che ci ha immortalato nel fiore della nostra passione.

Thomas Manfredi